Viaggiare tra borghi italiani giocando con l’applicazione “PassaBorgo”

PASSABORGO è il passaporto digitale del viaggiatore lento attraverso i borghi italiani

L’applicazione Passaborgo è scaricabile gratuitamente sia su Google Play che Apple Store.

Gioca collezionando i timbri di oltre 200 borghi, tra le 1000 aderenti al progetto Borghi – Viaggio Italiano, completando il tuo viaggio fatto di esperienze ed emozioni.
Passaborgo è il passaporto digitale del viaggiatore che desidera scoprire la meraviglia dei borghi italiani. Con l’app gratuita Passaborgo, potrai collezionare i timbri di oltre 200 destinazioni,
Un percorso attraverso 18 Regioni e luoghi simbolo della tradizione italiana, dove uno stile di vita unico ti farà immergere nella meraviglia dell’Italia più autentica.
Colleziona il maggior numero di timbri: potrai beneficiare di convenzioni con gli operatori locali, ma anche diventare “Viaggiatore dell’Anno dei Borghi”!
Ma l’app fa di più! Gioca e metti alla prova le tue abilità di esploratore: sai riconoscere i borghi italiani e abbinare il nome all’illustrazione?
Se rispondi correttamente puoi entrare nella classifica dei viaggiatori top!

Come è nato PassaBorgo?

Come sapete il 2017 è l’anno dei borghi stabilito dal MIBACT e dopo il successo della mostra ‘Ai confini della Meraviglia’, allestita a Roma, alle Terme di Diocleziano dal 6 maggio al 9 giugno scorso, il progetto borghi – Viaggio Italiano non si è fermato.

Rilancia con nuove azioni per valorizzare i 1000 borghi di 18 Regioni italiane, straordinario scrigno di un patrimonio architettonico, culturale, ambientale, di tradizioni artistiche e artigianali che non ha eguali nel mondo.

Quali borghi puoi collezionare in Piemonte?

Questi i borghi che rappresentano il Piemonte:

  • Avigliana (Torino),
  • Chianale (Cuneo),
  • Garessio (Cuneo),
  • La Morra (Cuneo),
  • Saluzzo (Cuneo),
  • Ricetto di Candelo (Biella).

Ricordo che l’applicazione è disponibile su App Store e Google Play, e sul sito www.viaggio-italiano.it

Questa nuova app PassaBorgo guiderà i visitatori direttamente nei borghi.

Come funziona PASSABORGO

Fino al 30 settembre 2017 sarà possibile viaggiare con questo ‘passaporto del viaggiatore’ e attraverso l’applicazione si potranno collezionare i ‘timbri’ di oltre 200 borghi e completare un grande viaggio italiano.

Attraverso la mostra di Roma, i borghi italiani hanno fatto riscoprire a migliaia di visitatori la loro ricchezza di tradizioni, arte, produzioni ed enogastronomia tipica, e la qualità della vita delle comunità locali.

Ora PassaBorgo si propone di offrire un ulteriore sistema coordinato di promozione delle piccole e grandi eccellenze del territorio, dall’entroterra alle coste italiane e di raccontare la storia degli italiani illustri, grandi testimoni dell’arte, della cultura e della scienza, e il paesaggio da loro vissuto

Per cogliere nuove opportunità e sviluppare innovative proposte di offerta turistica, capace di creare occupazione, soprattutto per i giovani.

Ogni visita ad una di queste località permetterà di ottenere un ‘timbro’ digitale, grazie alla geolocalizzazione, testimonianza della presenza e della voglia di scoprire l’Italia dei borghi, con l’obiettivo ideale di completare un grande itinerario. Collezionare i timbri darà anche l’opportunità di beneficiare di convenzioni con gli operatori locali.

Creare engagement tramite azioni di gamification

Concludo condividendo l’affermazione di Fabio Viola – esperto di gamification: «I giochi sono il miglior strumento mai inventato per motivare le persone e incollarle a uno schermo: ecco perché le aziende utilizzano sempre più spesso la gamification per aumentare l’engament con i propri utenti/clienti, rafforzare la loyalty al brand, migliorare processi e rendere meno noiosi alcuni compiti».

Ecco che ad un occhio più attento al lato marketing, oltre la bellezza di scoprire luoghi e angoli sconosciuti del “BelPaese” si scorge una strategia di coinvolgimento utenti studiata su “collezionare” i badge dei vari borghi visitati con la possibilità a scadenza contest di diventare protagonista e ricevere l’attestato di “Viaggiatore nell’anno dei Borghi”.

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...