Italia

Cicloturismo: bici e natura all’Isola d’Elba

Pinterest LinkedIn Tumblr

Per apprezzare l’isola d’Elba la bicicletta è un ottimo modo per girarla: sia per le sue bellissime coste che per l’entroterra boschivo.

L’isola d’Elba è la terza più grande d’Italia e la più grande delle isole del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano (con Pianosa, Capraia, Gorgona, Montecristo, Giglio e Giannutri). L’isola, conosciuta già al tempo degli Etruschi, veniva chiamata Aethalia.

Come arrivare e qualche informazione

Isola d'Elba, Portoferraio

L’Isola d’Elba è facilmente raggiungibile via traghetto a circa un’ora dal porto di Piombino con tratte plurigiornaliere con destinazione Portoferraio, Rio Marina e Cavo. Portoferraio è anche servita da traghetti in partenza da Livorno.

La maggior parte dell’isola è coperta dalla macchia mediterranea e la cima più alta dell’Isola è il Monte Capanne (1018 m s.l.m.), ottimo punto panoramico, raggiungibile sia per sentieri che con seggiovia.

Qual è il periodo migliore per scoprirla in bici?

I mesi migliori per visitare l’Isola d’Elba e godersi a pieno l’esperienza sono la primavera e l’autunno. Si sconsiglia il periodo estivo di Luglio e Agosto per l’eccessivo caldo e l’arrivo massiccio di turisti.

Dove Dormire

Sia sulla costa che nell’interno non ci sono problemi a trovare sistemazioni alberghiere. Per organizzarti un tour personalizzato ad anello, qui puoi trovare l’hotel più adeguato alle tue possibilità.

Ti ricordo che il campeggio libero è vietato e ci sono molti camping attrezzati.

 Viaggiare in bicicletta

Per conoscere una destinazione il viaggio in bicicletta è uno dei modi migliori.

Puoi godere la vista del panorama, visitare un borgo o una cascina fermandoti tranquillamente, e attravere un bosco, fermandosi in una caletta solitaria senza problemi di traffico.

IMPORTANTE: La scelta del percorso e delle strade su cui pedalare vanno fatte in base:

  • al mezzo usato (bici da strada o mountain bike),
  • al grado di allenamento,
  • al tipo di bagaglio che ci si porta dietro.

Sennò invece di una vacanza diventa una prova di sopravvivenza!

Infine: Che percorsi fare?

Per trovare i migliori percorsi da fare vi lascio gli itinerari della costa degli Etruschi con la cartina (scaricabili in pdf).

Non mi resta che augurarvi una buona pedalata!

– – –

Vorresti maggiori informazioni sul turismo sostenibile o sul web marketing turisticoContattami senza impegno

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Author

Consulente di promozione e comunicazione digitale applicata al turismo e alla cultura. Amo viaggiare, parlare di turismo lento facendo marketing territoriale e turistico. www.silviabadriotto.it

Write A Comment

Pin It